FANDOM


Presa un po’ di velocità si trovò a dover fronteggiare la “curva della macelleria”, una curva di 90 gradi che spesso lo costringeva a dover rallentare per la poca visibilità; a volte, a fermarsi del tutto. La fame, le castagnematte e chissà quale altro pensiero lo rendevano più assorto del solito, per non dire distratto; impostò la curva con eccessiva convinzione, facendo rimbalzare violentemente la busta di topinambur sui raggi della ruota.

Sbam!

Senza nemmeno accorgersene si ritrovò seduto in terra con il coccige indolenzito e la bicicletta sulle gambe, circondato da topinambur sparsi per la pista ciclabile.

Davanti a lui una donna dall’espressione dolorante, nascosta in parte da un cappellino verde, gli stava inveendo contro mentre si controllava la piccola sbucciatura al ginocchio.

Dopo un momento di riflessione Ettore Maria capì che questa volta il dinosauro l’aveva preso per davvero. Ancora frastornato dall’accaduto...

Decise di chiedere scusa alla sua povera vittima

Inveì contro la donna e la sua sbadataggine

Senza pensarci due volte disse ad alta voce "Castagnematte!"

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.